Main Menu

Ai nastri di partenza il corso organizzato dalla Fondazione Ferrario per le famiglie con persone affette da Alzheimer

Sono quattro gli appuntamenti con le famiglie con un anziano sofferente di Alzheimer annunciati il 17 settembre durante la serata alla comunità che ha visto la proiezione del film Still Alice. Il primo dei quattro è previsto per giovedì 26 settembre, dalle ore 17 alle 19. Le successive sono in programma per l’inizio del nuovo anno e verranno rese note a breve. 

Gli argomenti trattati riguardano, in modo particolare, la vita del caregiver e la gestione del malato. L’obiettivo è fornire alcuni strumenti grazie ai quali affrontare con maggiore serenità la difficoltà quotidiana che una malattia come l’Alzheimer porta inevitabilmente nella famiglia che vi convive. Il primo incontro si concentrerà sull’organizzazione della giornata; le successive riguarderanno la comunicazione e la comprensione dei comportamenti del malato, la protezione e la tutela della persona con Alzheimer, come affrontare i momenti difficili e lo stress conseguente. 

Il corso è aperto ai familiari, ai badanti e alle persone che desiderano saperne di più perché si trovano a vivere situazioni simili anche se non direttamente coinvolte. Il corso è utile anche per le famiglie con parenti già ospiti della struttura residenziale Ferrario.

La partecipazione prevede un contributo per la partecipazione di 20 € per tutti e quatto gli appuntamenti. Durante l’orario del corso è previsto un servizio di assistenza al malato all’interno della struttura in modo che la persona interessata a parteciparvi possa farlo in assoluta serenità e possa, allo stesso tempo, dedicare un po’ di tempo a se stesso. La prima giornata sarà svolta dalla dottoressa Carla Pettenati.  

Questo sito utilizza cookies per memorizzare informazioni sul tuo computer. Alcuni sono fondamentali per il funzionamento del nostro sito, altri ci aiutano a migliorare l’esperienza degli utenti Utilizzando questo sito, acconsenti al posizionamento di questi cookies. Per saperne di più, clicca sul bottone privacy